5 consigli per una pelle a prova di freddo

L’inverno è ormai alle porte ed è arrivato il momento di prepararsi ad affrontarlo nel modo migliore.

La protezione della pelle, durante la stagione fredda, è importante perché la cute subisce diversi “stress” causati dal vento e dalle basse temperature. Il freddo restringe i vasi sanguigni e porta la cute a seccarsi, inaridirsi e arrossarsi.

Come “difendere” la pelle dal freddo?

Ecco cosa fare

1) ALIMENTAZIONE: BEVI SPESSO E SCEGLI CIBO SANO

In inverno si tende a bere poco a causa del fatto che il freddo riduce la sudorazione e il conseguente “stimolo” a idratarsi. Questa “cattiva” abitudine va corretta perché le basse temperature disidratano l’organismo e seccano la pelle.

Per mantenere in salute l’organismo e la pelle è fondamentale idratarsi costantemente. Una buona alternativa all’acqua, ideale anche per scaldarsi, sono le tisane e i the, soprattutto il the verde perché è un antibatterico naturale perfetto per ostacolare i malanni stagionali in modo naturale.

Va prestata attenzione anche all’alimentazione. Ci sono alimenti tipici delle stagioni fredde che hanno azioni benefiche sulla pelle come:

  • le noci, che contrastano l’invecchiamento cutaneo;
  • la zucca, che è ricca di vitamine e antiossidanti che la rendono perfetta per realizzare maschere nutrienti per il viso fai da te;
  • il melograno e gli agrumi, che aiutano l’idratazione corporea perché composti per oltre il 75% di acqua, perfetti anche per preparare ottime spremute ricche di vitamine.

2) VISO: IDRATATALO CON CURA

La beauty routine quotidiana non va dimenticata. La cute, in inverno, necessita di idratazione per non perdere elasticità; per questo motivo è importante prendersene cura nel modo giusto con trattamenti appositi e buone abitudini giornaliere.

STEP 1: Prepara la pelle del viso ad affrontare l’inverno tutto l’anno

È fondamentale idratare la pelle tutti i giorni, tutto l’anno. Una o due volte a settimana, aggiungi alla crema, l’uso di maschere e trattamenti per la ricostruzione e la rigenerazione dell’epidermide.

STEP 2: Scegli l’idratante specifico per il freddo

Durante la stagione fredda applica sul viso una crema specifica per trattare la pelle in caso di temperature rigide.

Le creme ideali hanno una texture super-nutriente e idratante ad alto contenuto di acido ialuronico, oli, burri vegetali e acque termali.

La loro consistenza burrosa si fonde, a contatto con la pelle, penetrando in profondità e impedendo la perdita d’acqua e idratazione. Inoltre, creano un film che protegge l’epidermide dagli agenti esterni.

STEP 3: Proteggi le labbra

Una zona molto sensibile e delicata del viso sono le labbra che, spesso si screpolano fino a sanguinare. Per proteggerle usa un balsamo idratante, le rende morbide e ne evita la screpolatura. Per una maggiore idratazione applica il balsamo anche la sera prima di andare a dormire, questo agirà durante la notte restituendoti il mattino seguente labbra nutrite.

STEP 4: Lo scrub

Per ridonare luminosità al viso fai uno scrub delicato e nutriente una volta a settimana.

Massaggia delicatamente il viso, con movimenti circolari, insistendo sulla zona T. Questo consente di eliminare le cellule morte e garantisce l’ossigenazione dei tessuti.

STEP 5: Un po’ di trucco

Il make-up crea uno strato protettivo anti-gelo. Durante la stagione invernale, non rinunciare al fondotinta (o bb cream) e cipria in crema da applicare dopo l’idratante.

Consiglio per gli amanti dello scii e degli sport invernali

Proteggere il viso sulle piste non è un’operazione da trascurare perché la pelle è esposta molte ore al vento, alla neve e ai raggi solari. È fondamentale, quindi, riparare il viso con la maschera e la sciarpa, che faranno da “scudo” esterno. Per un’azione più profonda non dimenticarti la crema solare: nutre dall’interno e scherma i raggi UV particolarmente forti perché amplificati dal riverbero della neve.

3) CORPO: COCCOLALO SOTTO LA DOCCIA

Dopo una lunga giornata una doccia o un bel bagno sono una buona opzione per concedersi un momento di relax.

Nei mesi freddi si tende spesso a utilizzare l’acqua a temperature elevate per riscaldarsi. L’acqua molto calda, se pur piacevole, tende a privare la pelle della sua barriera protettiva naturale rendendola più vulnerabile. La temperatura consigliata, per garantirsi il giusto tepore senza danneggiare l’epidermide è intorno ai 36-37 gradi.

Oltre alla temperatura dell’acqua è importante fare uso di detergenti e saponi neutri, delicati e privi di profumazioni eccessive, che non vadano ad aggredire la pelle già debole e stressata. I più indicati sono quelli che contengono camomilla, miele e calendula, ingredienti lenitivi e molto idratanti.

Una volta a settimana, passa uno scrub esfoliante:

  • favorisce la rigenerazione cellulare;
  • rimuove le cellule morte dell’epidermide;
  • rende la pelle luminosa e setosa.

Dopo la doccia, concedi alla pelle un’ultima coccola con la crema corpo o con oli a base di ingredienti nutrienti e dalle proprietà emollienti.

4) MANI: PRENDITENE PARTICOLARE CURA

Le estremità del corpo sono le più esposte alle basse temperature.

Con il freddo, le mani spesso si screpolano fino al crearsi delle micro-lesioni che, se trascurate, possono aggravarsi sfociando in dermatiti.

La causa principale, delle micro-abrasioni è la disidratazione. Per prima cosa è fondamentale indossare i guanti, che tengono le mani al caldo. È inoltre consigliabile non lavare le mani con acqua troppo calda, lo shock termico provoca ulteriore stress alla cute. Massaggia le mani quotidianamente, anche più volte al giorno, con creme specifiche idratanti e nutrienti a base di oli vegetali o burro di Karitè che agiscono in profondità.

Per trattare eventuali screpolature, realizza un impacco da stendere sulle mani la sera prima di coricarti. Fai sciogliere del burro di karitè sui palmi e spalmalo uniformemente sulle dita e sui dorsi. Lascia agire l’impacco mentre dormi dopo aver indossato dei guantini in cotone. Il mattino seguente sciacqua bene le mani che appariranno più idratate e morbide.

Anche le unghie necessitano, durante le stagioni fredde, di cure perché tendono a spezzarsi più facilmente.

Massaggiale con l’olio di oliva o di mandorla:

  • ostacolano la rottura;
  • leniscono le screpolature; 
  • idratano l’unghia e la fortificano.

5) AMBIENTE: UMIDIFICALO

Nei luoghi dove si trascorrono molte ore, è consigliabile umidificare l’ambiente. Durante l’inverno i riscaldamenti nei locali seccano l’aria e questo può disidratare il derma.

Per umidificare le stanze, non è necessario utilizzare umidificatori elettrici ma basta riempire i contenitori per l’acqua o stendere dei panni umidi sui termosifoni. Se si desidera rendere l’ambiente più gradevole è anche possibile aggiungere un paio di gocce di olio essenziale con delle profumazioni floreali.