5 modi per prendersi cura della pelle delle mani

Come per il viso, anche le mani sono un ponte di collegamento con il mondo: le stringiamo quando ci presentiamo a qualcuno per la prima volta, quando firmiamo un contratto o quando vogliamo esprimere l’affetto provato verso chi abbiamo a cuore.

Si parla spesso dell’importanza di lavarsi le mani: nel corso della giornata, infatti, le mani sono esposte alle più svariate tipologie di germi, sporcizia, sostanze aggressive, luce solare e tanto altro. Per peggiorare le cose, lavarsi le mani frequentemente per mantenerle igienizzate causa secchezza e un aspetto rugoso.
Trascurare questi elementi potrebbe sfociare nella necessità di agire a livello medico.

Prendersi cura delle proprie mani non deve costituire un sacrificio o comportare una spesa eccessiva. Esistono piccoli gesti che, se fatti tutti i giorni, possono aiutarti a mantenere un aspetto giovane e nutrito delle mani.

Dai “una mano” alle tue mani: routine quotidiana

  1. Lavale con cura: come già detto, lavare frequentemente le mani è il modo migliore per tener lontani, da sé stessi e dagli altri con cui entriamo in contatto, batteri, virus e altre cose sgradevoli.
    Alcune piccole informazioni sulla pelle possono aiutare a comprendere quale sia il modo più appropriato per lavare le mani.

    La pelle è composta da strati: lo strato più esterno è composto principalmente da cellule morte circondate da oli minerali prodotti dalle cellule vive presenti negli strati sottostanti.
    Questi oli naturali creano una barriera protettiva che, da un lato, trattiene l’acqua all’interno e, dall’altro, tiene al di fuori dell’epidermide germi e altre sostanze irritanti. Se sulla superficie delle mani non ne è presente un quantitativo sufficiente, la pelle delle mani non riuscirà a trattenere l’acqua e la pelle risulterà secca, ruvida, squamosa e irritata.
    Il primo passo per evitare la perdita eccessiva di queste importanti sostanze è utilizzare acqua moderatamente calda e saponi delicati. I dermatologi consigliano saponi che non secchino o detergenti liquidi senza sapone. I saponi antibatterici non sono necessari e potrebbero seccare ancor di più la pelle, oltre a uccidere anche i batteri “buoni” e incoraggiare l’antibiotico-resistenza di quelli “cattivi”.
    Sciacqua bene e asciuga tamponando e non strofinando. 

  2. Idrata: una buona crema idratante può prevenire o trattare la pelle secca sulle mani. Infatti, è in grado di trattenere quell’acqua necessaria negli strati di pelle esterni, rendendo le mani più lisce e soffici.
    Le creme sono più dense e più durature che le lozioni: usa una crema a base acquosa o, in alternativa, a base oleosa se la pelle è estremamente disidratata.
    Quando si sceglie l’idratante mani è bene accertarsi che contenga sostanze emollienti, in grado di riempire gli spazi tra le cellule nella parte esterna della pelle. In questo modo gli emollienti vanno a rimpiazzare gli oli che sono stati eliminati dai frequenti lavaggi. Al contrario, è bene evitare le creme a base di conservanti, se si ha la pelle sensibile, e di fragranze, che potrebbero irritare o causare allergia. 

  3. Usa i guanti: le mani hanno una vita difficile e bisogna concedergli una tregua proteggendole da esposizioni inutili che possano peggiorarne l’aspetto. Basta indossare guanti ogni qual volta che si faccia uso di prodotti per la pulizia aggressivi. Tieni a tua disposizione un paio di guanti di gomma, che arrivino al polso, da indossare sopra un paio di guanti in cotone, in modo da evitare sudorazione e irritazione.
    Tieni a disposizione anche guanti in lattice monouso da utilizzare in cucina quando tratti cibi acidi come il pomodoro.
    Indossa i guanti quando fai giardinaggio e quando sei fuori durante la stagione fredda. In estate o nella bella stagione, invece, proteggi le mani con un filo di protezione solare, in modo da evitare lo sviluppo di macchie solari.

  4. Prenditi cura delle unghie: non è possibile fare una manicure tutti i giorni, ma possiamo fare attenzione alle piccole cose che contribuiscono a mantenere un aspetto sano e gradevole delle unghie.
    - Non mangiare le unghie e non tagliare le cuticole
    - Usa la crema mani idratante anche sulle unghie. Per un trattamento extra, scalda un olio essenziale di tuo gradimento e metti le unghie a mollo prima di andare a dormire
    - Se le unghie scoloriscono, fai una pausa dagli smalti
    - Usa moderatamente l’acetone perché può danneggiare le unghie
    - Usa una lima fine per dargli forma e trova la lunghezza giusta che permetta di mantenerle forti 

  5. Prenditi cura di Te: gli esperti riconducono la salute della pelle a una buona salute generale. Il corpo è un’unità fatta di tante parti separate ma tra loro connesse e, per questo, la pelle e le unghie delle nostre mani beneficiano di abitudini salutari rispettate nel tempo.
    Pensa a ciò che mangi: una dieta ricca di vitamina C ma in cui si va leggeri con i grassi e i carboidrati raffinati, può contribuire al mantenimento di un aspetto giovane. Mantieniti, al contempo, idratata.
    Evita l’esposizione prolungata al sole, anche d’inverno, e il fumo: fumare invecchia la pelle, la riempie di rughe e macchia le unghie.