Mangiare consapevole: le ricette natalizie di Alessandra Del Sole per la community di NaturaDiretta

Hai mai fotografato il piatto che ti hanno servito a ristorante o che hai preparato con tanto amore nella tua cucina?

Se vuoi prendere ispirazione, inizia a seguire sui social Alessandra Del Sole. L’abbiamo conosciuta per caso e grazie alle sue meravigliose foto abbiamo scoperto un nuovo mondo: Alternative Eating.

Super donna e mamma, ha la passione per il cibo e per la buona cucina fatta in maniera consapevole. Cucinare e mangiare per vivere ma, soprattutto, per fare del bene al nostro corpo senza rinunciare al gusto e ai colori dei cibi portati in tavola.

Ha all’attivo un blog, dove pubblica le sue ricette, un profilo Instagram che fa venire una gran fame, organizza corsi e workshop di cucina.

Alessandra sta collaborando con noi di NaturaDiretta per regalarvi un menù completo per un Natale gustoso. Questo Natale rimani collegata con noi, seguici sempre per non perderti il primo, il secondo e il dolce! Una ricetta alla settimana a partire da lunedì 3 dicembre.

Ricette consapevoli, prive di quegli ingredienti che infiammano il nostro corpo.
Con questa collaborazione vogliamo fornirvi degli spunti per il vostro menù di Natale, a prova di cistite e candida. Abbiamo escluso tutti gli ingredienti sconsigliati per chi ne soffre e abbiamo lasciato ad Alessandra la libertà di creare qualcosa di buono per voi.

 In attesa delle sue ricette, in uscita a dicembre sul nostro Blog, ve la presentiamo.

Abbiamo chiesto ad Alessandra di scriverci qualcosa su di lei, buona lettura!

Chi sono

Mi chiamo Alessandra Del Sole, vivo a Milano e mi occupo di cibo. Cucino, fotografo e racconto di cibo buono e bello, che nutre il corpo e delizia il palato. Tengo corsi, organizzo workshop e offro consulenze per insegnare alle persone a riconoscerlo, prepararlo ed amarlo.

Il mio progetto: Alternative Eating

Credo nel cibo vero, vivo, stagionale, che sia il meno possibile processato e che sia prodotto il più vicino possibile a dove viene mangiato. Con Alternative Eating voglio condividere il percorso con cui ho imparato a sentirne gli enormi benefici – nel corpo e nello spirito – e a prendermi cura di me attraverso ciò che mangio ogni giorno. Alternative Eating, infatti, nasce per diffondere la cultura del cibo vero, per sensibilizzare le persone all’ importanza di sceglierlo ogni giorno e per insegnare loro che mangiare in maniera più naturale e consapevole è possibile, per nulla complicato e può avere effetti sorprendenti su buonumore, energia, benessere.

Il mio motto è…

se pensi che sostituire il cibo industriale con quello vero comporti delle rinunce stai solo sbagliando prospettiva: pensa a ciò che puoi aggiungere piuttosto che a ciò che è meglio togliere e fai in modo che colore, sapore, appagamento non manchino mai!

Qualcosa in più di me

Ho messo nel cassetto una laurea in economia, un dottorato, una bella esperienza da cultore della materia in università e circa 20 anni di disagio a rispondere “la commercialista” a chi mi chiedeva che lavoro facessi, quando ho capito che con un lavoro solo potevo unire ciò che mi sento più portata a fare: studiare, rielaborare, rendere facile ciò che é difficile e cucinare.

Ho sempre amato cucinare perché ho sempre amato mangiare. La mia visuale sul cibo si è allargata quando, per un mal di stomaco che non passava e una serie infinita di acciacchi, ho capito che se volevo guarire dovevo mettere da parte l’ansia, imparare ad ascoltarmi e ripartire da me.

Un diploma di cucina naturale e macrobiotica alla Sanagola, tanti corsi, tra cui i professionalizzanti di primo e secondo livello alla Joia Academy, un tirocinio presso il Ristorante Joia – Alta Cucina Vegetariana e tante, tante letture (tra i fondamentali i libri di Michael Pollangli insegnamenti del dott.Berrinoil sito di Arianna Rossoni Alimentazione in equilibrio e il blog Il pasto nudo). Ma, soprattutto, ogni giorno, nella mia cucina, la voglia di portare a tavola qualcosa di delizioso, meravigliosamente appagante, capace di dare energia (piuttosto che pesantezza), buonumore, benessere.